Fonds Landschaft Schweiz (FLS) Fonds Suisse pour le Paysage (FSP) Fondo Svizzero per il Paesaggio (FSP) Fond Svizzer per la Cuntrada (FSC)

 

Conoscere le peculiarità del patrimonio culturale nel paesaggio: i prati pensili

Escursione alla scoperta dei prati pensili della Valle Bavona TI

08.45 Ritrovo a Sonlerto presso la fermata dell’autopostale (partenza dell’autopostale da Bignasco alle 08.25) / 09.00 Percorso attraverso la frana di Gannariente / 15.00 Conclusione a San Carlo

  • Abbigliamento e calzature adatti all’escursione (si cammina anche su terreno accidentato), pranzo al sacco individuale
  • Lingua: italiano/tedesco

Iscrizioni entro il 18 maggio: [email protected]

Informazione


I prati pensili

Pareti rocciose a strapiombo ed enormi macigni forgiano il paesaggio della Valle Bavona, una valle laterale dell’alta Vallemaggia. Per secoli l’uomo ha modellato questo luogo inospitale per trarre quel poco che una terra avara poteva dare. I prati pensili sono la testimonianza di quanto era importante ogni piccolo fazzoletto di terra: si tratta di piccoli prati su massi rocciosi, accessibili attraverso una piccola scalinata in sasso o gradini ricavati direttamente dalla roccia. Depositando su questi massi della terra trasportata con molta fatica, si ricavavano piccoli prati, campi od orti sospesi su cui coltivare verdura, cereali o patate o raccogliere un po’ di fieno. In tal modo queste superfici rialzate erano protette dal bestiame ingordo e dalle piene.

Il patrimonio culturale dei prati pensili e tutto il paesaggio rurale tradizionale della Valle Bavona sono tutelati da una fondazione istituita appositamente a tale scopo. Dal 2005 il FSP ha devoluto complessivamente 520 000 franchi per diversi progetti della Fondazione Valle Bavona e una piccola parte di questi espressamente per la valorizzazione dei prati pensili. Il FSP ha inoltre messo a disposizione complessivamente oltre 460 000 franchi per altri progetti di salvaguardia del paesaggio di altri enti promotori (vari patriziati locali). Globalmente il FSP ha già devoluto circa un milione di franchi per la tutela dei paesaggi rurali tradizionali della Valle Bavona.

Video: https://www.srf.ch/sendungen/srf-bi-de-luet-wunderland/zusatzvideos-aus-dem-wunderland-2015