Fonds Landschaft Schweiz (FLS) Fonds Suisse pour le Paysage (FSP) Fondo Svizzero per il Paesaggio (FSP) Fond Svizzer per la Cuntrada (FSC)

 

Controllo dei risultati e storie di successo

Dalla sua istituzione per il 700° anniversario della Confederazione, il Fondo Svizzero per il Paesaggio FSP ha sostenuto circa 2500 progetti. Da un controllo dei risultati effettuato di recente emerge una valutazione molto positiva. I progetti promossi in passato danno in gran parte frutti a lungo termine. L’ultimo Bollettino del FSP lo dimostra con tre esempi dei Cantoni di Lucerna, Vaud e Grigioni.

Quali effetti produce il FSP? Cosa ne è stato dei progetti sostenuti anni fa? Per dare una risposta a queste domande la Commissione del FSP, nominata dal Consiglio federale e presieduta dalla ex consigliera agli Stati zurighese Verena Diener, ha predisposto un controllo sistematico dei risultati. La verifica ha riguardato più di 300 progetti promossi dal FSP dal 2001 al 2010.

Una buona valutazione per le modalità di lavoro e gli effetti conseguiti

Nel rapporto di valutazione si constata che i progetti sostenuti durante questo periodo sussistono tuttora in gran parte in condizioni da buone a molto buone e anche i necessari lavori di gestione e manutenzione sono assicurati. Senza il sostegno del FSP la maggior parte dei progetti esaminati non avrebbe potuto essere realizzata. Il controllo dei risultati ha inoltre messo in evidenza che i contributi finanziari del FSP hanno generato investimenti in paesaggi rurali tradizionali stimati da tre a tre volte e mezzo. La collaborazione con il FSP, che assicura sempre un accompagnamento dei progetti fornendo consulenza e seguendone la realizzazione fino alla loro conclusione, è ritenuta piacevole, rapida e senza complicazioni burocratiche. Essa ha inoltre avuto effetti positivi sulla ricerca di ulteriori fondi e ha contribuito all’ottimizzazione della qualità.

I progetti sostenuti sono stati accolti positivamente dalla popolazione, dai contadini, dai proprietari fondiari e dalle autorità comunali. Essi hanno inoltre portato a una sensibilizzazione sugli aspetti paesaggistici e ambientali. Oltre a contribuire alla valorizzazione dei paesaggi rurali tradizionali, più del 90% dei progetti ha anche generato effetti positivi a favore della biodiversità.

Per la Commissione del FSP un dovere

La Commissione del FSP ha preso atto con piacere dei risultati di questa verifica. Il mantenimento e l’ulteriore ottimizzazione della qualità constatata nell’ambito della collaborazione con i promotori dei progetti sono considerati un obbligo. Anche in futuro sarà soprattutto suo dovere elaborare in modo approfondito e nel contempo veloce le richieste di sostegno, prendere decisioni rapide in merito a un contributo adeguato e assicurare ai promotori di progetti un accompagnamento, una consulenza e un controllo privi di complicazioni.

Tre storie di successo

I principali risultati del controllo sono pubblicati nel Bollettino n. 52 di recente pubblicazione. Con il titolo «Controllo dei risultati e storie di successo» la rivista del FSP, abbonabile gratuitamente, presenta tre progetti sostenuti:

  • La gestione delle selve castanili nel comune mesolcinese di Soazza ad opera di classi di scolari e di gruppi di volontari, che durante il loro lavoro possono soggiornare nei locali del Centro didattico Nosal-Rolet, restaurato di recente proprio a tale scopo.
  • Il ripristino dal 2010, grazie al sostegno del FSP, di più di dodici chilometri di muri a secco tipici del locale paesaggio nel parco regionale naturale Parc Jura Vaudois.
  • La promozione, da parte del FSP, nel Seetal lucernese di una serie di progetti di Pro Natura, che hanno creato una grande varietà di habitat e portato alla promozione a livello cantonale della messa a dimora di alberi ad alto fuso.

Il rapporto di valutazione del controllo dei risultati può essere ordinato presso il Segretariato del FSP. La Commissione del FSP ritiene che esso possa dare un contributo determinante al processo decisionale in corso sul futuro del FSP, le cui basi legali sono limitate fino alla metà del 2021.

Bollettino n. 52 (luglio 2018)

Controllo dei risultati e storie di successo